PCT: modello per notificare a mezzo UNEP decreto ingiuntivo telematico

processo-telematicoContinua il nostro percorso nel nuovo processo civile telematico.

Oggi condividiamo l’attestazione di conformità e la relata per la notifica a mezzo UNEP di un decreto ingiuntivo telematico.

ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ

Il sottoscritto Avv. ___________ attesta, ai sensi dell’art. 16-bis del D.L. 179/2012, convertito con modificazioni con L. 221/2012, come modificato dall’art.52 del D.L. 90/2014, come convertito con modificazioni con L. 114/2014 che la presente copia cartacea è conforme al documento informatico del ricorso per ingiunzione di pagamento, della procura alle liti e del decreto ingiuntivo numero ______________, repertorio _______________, …Continua a leggere →

PCT: modello di relata per notificare decreto ingiuntivo telematico in proprio a mezzo posta

processo-telematico

Condividiamo il modello di relata utilizzato per notificare in proprio a mezzo del servizio postale decreto ingiuntivo tratto dal fascicolo telematico, asseverando l’autenticità dei documenti estratti (ricorso, procura alle liti e decreto).

ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ

Il sottoscritto Avv. ___________________ attesta, ai sensi dell’art. 16-bis del D.L. 179/2012, convertito con modificazioni con L. 221/2012, come modificato dall’art.52 del D.L. 90/2014, come convertito con modificazioni con L. 114/2014 che la presente copia cartacea …Continua a leggere →

Processo civile telematico: il protocollo di Napoli

processo-telematicoPubblichiamo il protocollo sul Processo Civile Telematico (PCT) approvato di concerto dal Presidente del Tribunale e da quello del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati.

Uno strumento utile per accedere nel modo corretto alle recenti novità in tema di deposito di atti.

scarica il documento cliccando sull’immagine qui sotto

download_pdf_blocknotes

La Gori e il recupero delle partite pregresse anno 2012

imposte e tasseCondividiamo un interessante commento trovato in rete:

Ha suscitato forte indignazione nella cittadinanza l’arrivo di bollette della Gori che recano la dicitura “recupero partite pregresse anno 2012”.

Non sono le solite bollette relative al consumo idrico, ma fatture che riguardano il 50% dei conguagli tariffari relativi al periodo ante 2012, spedite a seguito della delibera del Commissario Straordinario dell’Ente d’Ambito ATO 3, n 43 del 30/6/14.

La documentazione spiega che l’addebito calcolato corrisponde al 50% della prima rata, cui seguiranno altre 3 rate, che saranno fatturate nei termini e nelle modalità approvate dall’Ente d’Ambito.

Orbene, la GORI, azienda che gestisce il servizio idrico integrato, non può inviare tali tipi di bollette, incomprensibili e difficilmente controllabili dagli utenti in quanto vi è una totale assenza dell’indicazione dei periodi e delle fatture di riferimento, il che non consente neppure di valutare l’eventuale prescrizione degli importi richiesti. …Continua a leggere →