gratuito patrocinio

Le persone non abbienti che intendano iniziare un giudizio ovvero difendersi in un procedimento instaurato contro di esse possono avvalersi dell’istituto del Patrocinio a spese dello stato (cd. gratuito patrocinio) richiedendo la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato.

E’ possibile anche nominare il proprio legale di fiducia, sempre che sia iscritto nell’apposito Albo tenuto presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale di appartenenza.

Per accedere al Patrocinio a spese dello Stato la persona deve essere titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.493,82 (aggiornato con decreto del 02 luglio 2012). Non incide sul predetto requisito la titolarità di un bene immobile.

Se l’interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l’istante.

Si tiene conto del solo reddito dell’interessato quando la causa ha ad oggetto diritti della personalità ovvero quando gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo (ad es. separazione).

Noi siamo abilitati al gratuito patrocinio a spese dello Stato. Non esitate a contattarci!

clicca qui per un modello di domanda

6 Commenti finora

VinicioPubblicato il5:21 am - Apr 17, 2012

Con la nuova legge Monti chi è in possesso di una rendita INAIL superiore ai 1000 euro è costretto a versarla su conto corrente. Tutto ciò rende la somma pignorabile ? Che voi sappiate esiste una nuova regolamentazione su questa disciplina o siamo, come spesso accade in Italia, incappati in una legge illegittima ? Perchè mi sovviene un grosso dubbio ! Come può diventare impignorabile ciò che viene accreditato su un conto corrente ? Aspetto una vostra gentile risposta !! Grazie

VinicioPubblicato il7:32 am - Ott 17, 2012

Caro avvocato volevo porle una domanda ! La rendita INAIL esclude o no la possibilità di ottenere il gratuito patrocinio ? Le pongo questo quesito perchè lei è il quarto avvocato a cui lo chiedo e degli altri 3 ognuno ha dato una risposta differente !! A questo punto mi domando : la giurisprudenza è alquanto Pirandelliana? o si arrampicano sugli specchi perchè la causa potrebbe essere lunga ed impegnativa ed il gratuito patrocinio non è assolutamente remunerativo ? Grazie per l’eventuale risposta !

    Raffaele BocciaPubblicato il11:46 am - Ott 17, 2012

    Io non ho idea di che causa lei intenda instaurare. Le rispondo con quello che trovo nella MIA giurisprudenza, certo che pure i Colleghi a cui ha rivolto analogo quesito abbiano dato la risposta che ritenevano più corretta. A leggere la normativa e la giurisprudenza formatasi sul punto, sembrerebbe che tutti i redditi non occasionali (anche quelli esenti, quelli per cui l’imposta è stata esclusa e addirittura quelli derivanti da attività illecita) concorrano per il raggiungimento del limite posto per l’accesso al gratuito patrocinio. Nulla si dice in tema di rendita Inail, ma devo ritenere (è mia interpretazione personale) che, se la ratio della normativa è quella di venire incontro a chi si trova in uno stato di indigenza, anche il reddito derivante da rendita inail, che concorre a determinare le effettive capacità economiche, debba essere considerato.

AmdyPubblicato il4:51 am - Gen 1, 2015

Sono un dipendente a cui hanno pignorato un quinto dello stipendio e questa situazione mi ha portato a subire uno sfratto per morosità’ . ora il vecchio proprietario ha richiesto il pignoramento del conto corrente dove mi viene accreditato lo stipendio già’ pignorato e una rendita INAIL.ma e’ legale togliermi la possibilità’ di sopravvive re? Faccio presente che ho comunicato via emwil al legale della controparte che potevo pagare 50 euro al mese versando da novembre. A questo punto non avendo più’ nulla perdere non mi rimane che fare un gesto estremo ma prima faccio fuori un po di persone.

ElinaPubblicato il11:47 am - Giu 25, 2018

Buon giorno! vorrei informazione, se vi occupate pure del caso della carta di soggiorno. ho fatto la domanda ed ho presentato tutti documenti di qui: carico pendenti, casellario giudiziale, certificazione unica più del minimo,il risultato del test italiano, le bollette pagate, ed i miei documenti di persona. Pero senza far mi firmare alcun documento la Questura di Napoli mi ha rilasciato Permesso di soggiorno per 3 anni. vorrei mandare la lettera al Ministero del Interno per avere la risposta cartacea perché non ho avuto la carta. Cordiali saluti.

I commenti sono chiusi.